Normative Regionali


Nazionali >>>

PRINCIPALI ATTI DELLA REGIONE CAMPANIA

- Deliberazione della Giunta Regionale n. 7301 del 31 dicembre 2001 - Modifiche ed integrazioni alla D.G.R. 7 agosto 2001, n. 3958 contenente Definizione dei requisiti strutturali tecnologici ed organizzativi minimi per l'autorizzazione alla realizzazione e dell'esercizio delle attività sanitarie e sociosanitarie delle strutture pubbliche e private e approvazione delle procedure di autorizzazione; - Legge Regionale n. 10 del 11 luglio 2002 - Piano Sanitario Regionale 2002-2004;
- D.G.R.C. n.3329 del 21/11/2003 - Linee guida per l’attivazione della rete integrata di Assistenza ai Malati Terminali tra gli Hospice, i Servizi e le strutture esistenti sul territorio preposti alle Cure Palliative (DGR n. 4408 del 26/9/01) Approvazione;
- D.D. n. 345 del 19/10/2004 - Istituzione del Comitato Regionale per l’Assistenza al Malato Terminale, modificato e integrato con successivi D.D. n. 163/2005, n. 21 del 6/3/2008 e n. 93 del 22/10/2008;
- Regolamento 1 pubblicato sul B.U.R.C. della R.C. n. 38 del 4 luglio 2007;
- Legge Regionale n. 11/2007;
- DCA n.49/2010: Piano Ospedaliero Regionale;
- D.G.R.C. n. 41 del 14/02/2011“IL SISTEMA DEI SERVIZI DOMICILIARI IN CAMPANIA”;
- D.G.R.C. n. 275 del 21/06/2011 Recepimento dell'Accordo n.239/CSR del 16 dicembre 2010 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano sulle linee guida per la promozione, lo sviluppo e il coordinamento degli interventi regionali nell'ambito della rete di cure palliative e della rete di terapia del dolore;
- D.G.R.C. n. 276 del 21/06/2011 Recepimento dell'Accordo n.188/CSR del 28 ottobre 2010 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano sulla proposta del Ministro della Salute di ripartizione delle risorse destinate al finanziamento del progetto ridenominato "Ospedale territorio senza dolore";
- DCA n. 22 del 22.03.2012 che approva il Piano Sanitario Regionale;
- DCA n. 128/12 Linee d’indirizzo per l’accesso alla rete delle cure palliative, standard e profili professionali
- DCA n. 53 del 9/05/2012; DCA n. 82 del 5/07/2013; DCA n. 18 del 21/03/2014: Approvazione programmi operativi 2011-2015;
- Legge Regionale n.5/13
- Decreto Presidente Giunta n. 273 del 30/11/2012: COSTITUZIONE DELLA STRUTTURA DI COORDINAMENTO REGIONALE DI CURE PALLIATIVE E TERAPIA DEL DOLORE E NOMINA DEI COMPONENTI EX ART. 3 LEGGE N. 38 DEL 15 MARZO 2010.

LE CURE A DOMICILIO

In Campania già dagli anni ‘90, grazie all'iniziativa gratuita di alcuni Enti non profit, è iniziata la costruzione della Rete delle cure palliative, con l'assistenza domiciliare ai malati di tumore in fase avanzata e terminale, collegata con gli altri servizi del territorio e con i servizi ospedalieri. La Regione Campania aveva provveduto a definire la programmazione della rete degli interventi di cure palliative con la DGR N° 4408 DEL 26/9/2001. Il D.D. 345 del 19/10/2004 istituì la “RETE INTEGRATA DI ASSISTENZA AI MALATI TERMINALI TRA GLI HOSPICE, I SERVIZI E LE STRUTTURE ESISTENTI SUL TERRITORIO PREPOSTI ALLE CURE PALLIATIVE” favorendo lo sviluppo autonomo della rete delle cure palliative integrata con la rete di interventi domiciliari sanitari, socio-sanitari ed assistenziali (rete per la cura ed assistenza domiciliare) con i seguenti setting assistenziali, ma solo in alcune realtà territoriali:
AMBULATORIO DI TERAPIA DEL DOLORE PER ESTERNI
ASSISTENZA DOMICILIARE SPECIALISTICA CURE PALLIATIVE ( 7/7 GIORNI – 24/24 ORE )
ASSISTENZA DOMICILIARE NUTRIZIONE ARTIFICIALE ASSISTENZA RESIDENZIALE CON RICOVERO IN HOSPICE
ASSISTENZA RESIDENZIALE A CICLO DIURNO IN D. HOSPICE
CONSULENZE SPECIALISTICHE PER MMG ED ALTRE STRUTTURE (PP.OO.)

Nella gran parte dei Distretti Sanitari l’assistenza ai malati terminali è stata appannaggio dell’A.D.I.
Con la D.G.R.C. n. 41 del 14/02/2011“IL SISTEMA DEI SERVIZI DOMICILIARI IN CAMPANIA” la Regione Campania ha regolamentato le Cure Domiciliari Integrate di terzo livello e le Cure Domiciliari palliative per malati terminali che assorbono l’assistenza territoriale domiciliare rivolta a pazienti nella fase terminale e l’Ospedalizzazione Domiciliare - Cure Palliative) caratterizzate da una risposta intensiva a bisogni di elevata complessità erogata da una équipe in possesso di specifiche competenze.
Consistono in interventi professionali rivolti a malati che presentano dei bisogni con un elevato livello di complessità in presenza di criticità specifiche riferite a:
- malati terminali (oncologici e non);
- malati portatori di malattie neurologiche degenerative/progressive in fase avanzata (SLA, distrofia muscolare);
- pazienti con necessità di nutrizione artificiale enterale e parenterale;
- pazienti con necessità di supporto ventilatorio invasivo;
- pazienti in stato vegetativo e stato di minima coscienza;
- fasi avanzate e complicate di malattie croniche.
Per i malati terminali è individuato un profilo specifico di cure palliative che richiede l’intervento di una équipe dedicata di cui fa parte il medico di medicina generale. A determinare la criticità e l’elevata intensità assistenziale concorrono l’instabilità clinica, la presenza di sintomi di difficile controllo, la necessità di un particolare supporto alla famiglia e/o al care-giver.
Presupposti di base rimangono la valutazione multidimensionale, la presa in carico del paziente e l’individuazione di un piano di cura con intervento di tipo multidisciplinare. Tali cure sono richieste dal medico responsabile delle cure del paziente. Si tratta di interventi programmati sui 7 giorni settimanali e, per le cure palliative, è prevista la pronta disponibilità medica sulle 24 ore di norma erogata dall’équipe di cura e comunque da medici specificatamente formati.
La gamma di prestazioni che riguardano questi profili comprende prestazioni mediche, infermieristiche, dietologiche, riabilitative fisioterapiche e logopediche, psicologiche e medico-specialistiche.
Gli ospedali che attualmente erogano interventi di ospedalizzazione domiciliare devono necessariamente raccordarsi con il distretto territoriale competente, attraverso specifici protocolli che adeguino le procedure ai nuovi indirizzi nazionali e regionali

LEGGE N.39/99

La Regione Campania ha ricevuto dal Ministero della Salute € 17 mln per la realizzazione di 11 Hospice pubblici per 112 posti letto:
1) ex ASL Avellino 1 - posti letto 10 Bisaccia (attivo)
2) ex ASL Salerno 1 - posti letto 12 Salerno (attivo)
3) ex ASL Avellino 2 - posti letto n. 12 Solofra (attivo)
4) ex ASL Salerno 2 - posti letto 8 Eboli (attivo)
5) ex ASL Salerno 3 - posti letto n. 10 Sant’Arsenio (attivo)
6) ex ASL Napoli 3 - posti letto 12 Casavatore (attivo)
7) ex ASL Napoli 2 - posti letto 8 Pozzuoli (non attivo)
8) IRCCS “G. Pascale” - posti letto 11 (restituito il finanziamento)
9) ASL BN - posti letto 12 Cerreto Sannita (non attivo) 
10) ASL CE - posti letto 8 S. Felice a Cancello (non attivo)
11) AORN “A.Cardarelli” - posti letto n. 9 (non attivo)
Con il DCA n. 49/10 prorogato fino al 2016, la Regione Campania ha determinato per gli Hospice un fabbisogno di 289 posti letto.


Decreto n°46 del 25/5/2015 (Clicca per scaricare PDF)

Decreto n. 22 del 10.03.2015 (Clicca per scaricare PDF)

Decreto del 28 marzo 2013 (Clicca per scaricare PDF)

Decreto Commissariale n. 1 del 07.01.2013 (Clicca per scaricare PDF)

10 ottobre 2012 (Clicca per scaricare PDF)

Decreto Commissariale n.4 del 10.01.2011 < (Clicca per scaricare PDF)

PAIN CONTROL CENTER
Hospice di Solofra ASL Avellino
  Tel: 0825 530341

PAIN CONTROL CENTER
Hospice di Bisaccia ASL Avellino
  Tel: 0825 291111

Villa Fiorita Comune di Capua
(privato convenzionato) ASL Caserta
  Tel: 0823 445111

Nicola Falde Comune di S.M.C. Vetere
(privato convenzionato) ASL Caserta
  Tel: 0823 445111

Villa Giovanna Comune di Tora e Piccilli (privato convenzionato) ASL Caserta
  Tel: 0823 445111

POLO DEL SOLLIEVO PER LA VITA
Hospice di Casavatore ASL Napoli 2 Nord
  Tel: 081.0402167

P.O. di S. Arsenio
ASL Salerno
  Tel: 0975 373713

Il Giardino dei Girasoli
Distretto Sanitario di Eboli ASL Salerno
  Tel: 0828 362316

La Casa di Lara 
Distretto Sanitario di Salerno ASL Salerno
  Tel: 089.693209

    Contatti

  • Telefono: 392.5933155

 

  • Email:

    househospital@tin.it househospital@pec.it

  • Indirizzo:
    Associazione House Hospital onlus
    via Nicola Amore, snc
    c/o Polo del Sollievo per la vita 
    Hospice di Casavatore
    ASL Napoli 2 Nord Casavatore (NA)
    Italia